Che cos'è un PLIS?

 

PLIS è l'acronimo di Parco Locale di Interesse Sovracomunale, un tipologia di area protetta che nella sua concezione è presente solo in Lombardia. Sono infatti stati previsti a partire dalla legge regionale sui Parchi n. 86 del 1983 e dalla sue successive modifiche (LR n. 12 del 2011).


Tali parchi sono istituiti dagli Enti locali e sono riconosciuti dalle autorità provinciali e regionali per la riqualificazione del territorio a livello locale.


Il ruolo dei PLIS è di integrare la rete delle aree protette regionali, in un sistema regionale (parchi regionali, monumenti e riserve naturali) e di più vasta scala che vede l'interazione delle aree protette di maggiore superficie attraverso il collegamento con corridoi verdi, reti ecologiche e zone di tutela diffuse sul territorio.


Gli obiettivi sono quelli del contenimento dell'espansione delle fasce periurbane e della gestione del territorio aperto che contorna gli insediamenti cittadini, permettendo la tutela di vaste aree a vocazione agricola, il recupero di aree degradate urbane, la conservazione della biodiversità e la valorizzazione del paesaggio tradizionale.


A differenza dei modelli di pianificazione delle aree protette regionali, caratterizzata da modelli decisionali "verticali" in cui lo strumento pianificatore dell'ente parco (Piano Territoriale di Coordinamento) supera ogni altro livello di pianificazione provinciale e comunale, nei PLIS la disciplina del territorio è affidata ai comuni in un modello di gestione di tipo partecipativo.


I PLIS nascono quindi come strumento per valorizzare ambiti locali ed emergenze naturali spesso troppo ridotte per ottenere lo status di parco regionale.
Si tratta spesso, peraltro, delle aree in cui la cittadinanza vive la propria quotidianità.


I PLIS sono le aree periurbane, i boschi e le aree agricole che raccolgono le testimonianze storiche e culturali di un territorio vivo, vissuto ed in continua evoluzione.


A fronte della crescente domanda di naturalità e di aree verdi e per il tempo libero, i PLIS diventano uno strumento efficace per tutelare il territorio a livello locale, migliorandolo rendendolo accessibile e proponendolo come un nuovo modello di sviluppo.


Nel febbraio del 2000 si è svolto presso la sede del Parco del Molgora il primo seminario regionale dei PLIS: "Parchi locali di interesse sovracomunale: nuovi protagonisti nelle strategie di valorizzazione del territorio".


L'istituzione di un PLIS è diretta espressione della volontà LOCALE, cioè dei Comuni, che si concretizza nel definire e perseguire obiettivi di tutela, valorizzazione e riequilibrio territoriale; sono sempre i Comuni che decidono quali aree destinare a Parco all'interno dei propri strumenti urbanistici comunali (Piani di Governo del Territorio). Ai comuni in forma singola o associata (un Consorzio di Comuni nel caso del Parco del Molgora) è quindi attribuita l'iniziativa e la conseguente decisione di istituire, mantenere e gestire il Parco. Alle Province (dal 2000, prima alla Regione Lombardia), il compito di riconoscere al Parco istituito dai Comuni il carattere di INTERESSE SOVRACOMUNALE (e quindi di PLIS).

COMUNI

  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
  • stemma comune
con il contributo di